Rassegna Stampa / 2006-09 - Imbottigliamento

-

-

La costruzione di lavabottiglie versatili. Questa la forza di Akomag, testimoniata dalla cantina sociale di Casabordino che ha provato Taurus, in grado di assolvere la duplice funzione di lavabottiglie e sterilizzatrice
Lavaggio personalizzato
Akomag ( www.akomag.com ), azienda di Parma, è una realtà consolidata nella progettazione e produzione di macchine per l’industria dell’imbottigliamento e in particolare di lavabottiglie, lavatrici per boccioni, sciacquatrici, sterilizzatrici e lavacasse. La filosofia dell’azienda, tre soci titolari e diversi collaboratori esterni, in tutto una ventina di persone, è quella di mettere sul mercato macchine con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Una superficie coperta di più di 1000 mq, senza considerare le varie aziende esterne che collaborano nella realizzazione di particolari a disegno da assemblare sulle macchine, permette ad Akomag di realizzare ogni tipo di macchinario di piccola, media e alta produzione.
Un altro obiettivo di Akomag è ampliare la propria struttura organizzativa in relazione alle effettive esigenze del
mercato e all’incremento degli ordini, che giungono dall’Italia e dall’estero, Europa in testa, e per i quali l’azienda offre l’istallazione diretta e l’assistenza sul posto.
Le macchine Akomag sono versatili e si adattano a diversi settori dell’imbottigliamento: dalla produzione di vino a quella delle acque minerali, ai liquori alla birra, dai succhi di frutta ai soft drink, dal latte all’olio, fino alle conserve e per diversi contenitori di vetro e Pet, di recupero o nuovi. La potenzialità delle lavabottiglie varia, secondo il modello, da un minimo di 500 a un massimo di 60.000 pezzi/ ora, mentre le lavatrici per boccioni della serie SIRA (del tipo double-end) attualmente in produzione hanno una potenzialità che varia da un minimo di 100 a un massimo di 3.000 bottiglie/ora.
Completano la gamma due tipi di sciacquatrici per produzioni da 1.000 a 10.000 bottiglie/ora, tre tipi di lavacasse per produzioni fino a 5.000 casse/ora.
Le macchine Akomag hanno tutte un nome che riprende quello di una costellazione: tra le lavabottiglie c’è la serie Genesi da 500 a 4.000 bottiglie/ora, Taurus da 1.500 a 5.000, Hydra da 4.000 a 50.000, i modelli Taurus 3B e 4B da 5.000 a 50.000, il modello Apollo 4B da 15.000 a 50.000 e Phoenix da 2 a 5 bagni da 15.000 a 60.000.
-
Duplice funzione: lavare e sterilizzare
Allo scorso Simei, Akomag ha presentato una lavabottiglie della serie Taurus standard adattata per assolvere alla duplice funzione di lavare le bottiglie di recupero, quindi sporche, con etichetta, con residui di prodotto, e di sciacquatrice-sterilizzatrice per le bottiglie nuove. Le lavabottiglie Taurus, nel modello base e nel modello “M” e “L”, sono macchine a ciclo continuo ideali per piccole e medie produzioni.
Queste lavabottiglie uniscono la flessibilità di macchine di potenzialità inferiore a innovazioni tecnologiche progettate per macchine di potenzialità superiore.
Un ciclo di lavaggio semplice, automatizzato, ma funzionale consente di abbattere i costi di esercizio, inerenti ad acqua, energia e detergenti, ottenendo ugualmente ottimi risultati di lavaggio e assicurando una perfetta pulizia della bottiglia, un completo distacco delle etichette e una loro totale evacuazione all’esterno.
La facilità d’uso e di pulizia della macchina, abbinata a una manutenzione pressoché nulla, consente un’elevata produttività e fermi macchina estremamente limitati.
La costruzione modulare permette al cliente di “costruirsi” la macchina secondo le sue particolari esigenze, adattandola di volta in volta a ogni tipo di utilizzo (vino, olio, birra, latte, conserve ecc.).
L’elevato standard qualitativo raggiunto, la tecnologia avanzata e il tempestivo servizio assistenza fanno del modello Taurus un valido punto di partenza nell’automazione delle linee di imbottigliamento.
«Con Taurus riusciamo a soddisfare le esigenze dei clienti che chiedono espressamente una macchina lavatrice in grado di garantire la sterilità delle bottiglie anche quando lavora sul nuovo, cosa che le normali sciaquatrici rotative non danno, perché hanno un tempo di spruzzatura molto breve – afferma Marco Triulzi, amministratore dell’azienda Akomag.
– Questa macchina può lavorare 5-6mila bottiglie di recupero e 10-12mila bottiglie nuove con ridotti consumi di acqua perché dotata di sistemi di spruzzatura regolabili, ovvero ugelli rotanti autopulenti, che permettono al cliente di verificare personalmente i consumi di acqua.
In più ha un ingombro molto ridotto, è dotata di un sistema di sanificazione in automatico eseguito attraverso un timer impostato dal cliente e che sanifica completamente la macchina, senza intervento dell’operatore».
-
L’applicazione
La macchina, presente allo scorso Simei, ha convinto i responsabili della cantina sociale di Casalbordino, che hanno deciso di istallare Taurus appena terminata la fiera. Situata ai piedi della collina del Galante, la cantina sociale di Casalbordino è nata nel 1960 dalla volontà dei produttori della zona di valorizzare le pregiate produzioni viticole delle colline “casalesi”: dalle tradizionali uve Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo e Sangiovese, a quelle di più recente introduzione, quali il Pinot Chardonnay, il Pinot bianco, il Pinot Grigio e il Fermentino. Annovera oggi 650 soci produttori che coltivano circa 1400 ha a vigneto specializzato.
Cosimo Semeraro, responsabile dell’imbottigliamento della Cantina sociale Casalbordino spiega così le ragioni che hanno convinto la dirigenza a scegliere Taurus. «La velocità è uno dei motivi per cui la nostra scelta è ricaduta su questa macchina. Con una linea di imbottigliamento da circa 8.000 bph c’è la necessità di avere una macchina che non freni il ciclo produttivo. Taurus è utilizzata non solo per staccare le etichette delle bottiglie di recupero, ma anche per sterilizzare le bottiglie nuove. Atri plus della macchina sono l’ottimo rapporto qualità/prezzo, la praticità e l’ingombro contenuto.
Inoltre, l’esposizione di Taurus al Simei ci ha dato modo di vederla in opera e di avere tempi certi di consegna. Fino adesso non abbiamo avuti problemi e siamo soddisfatti». Attualmente, le lavabottiglie della serie Taurus istallate in Italia e all’estero, in particolar modo in Germania, sono circa venti.
 
 
Caratteristiche della serie Taurus
  • produzione 5.000/6.000 bph con bottiglie di recupero (funzione da lavabottiglie) 10.000/12.000 bph con bottiglie nuove (funzione da sciacquatrice);
  •  ingombri ridotti;
  • minimo consumo di acqua e di calore;
  • costruzione in versione parzialmente o totale inox;
  • completa sanificabilità;
  • spruzzi rotanti autopulenti e autocentranti;
  • carico e scarico bottiglie completamente automatico;
  • ripristino automatico degli scivoli di carico e scarico bottiglie dal quadro comandi;
  •  valvola economizzatrice per l’acqua di rete;
  • variatore elettronico di frequenza con comando a distanza (inverter);
  • visualizzazione sul quadro comandi della velocità impostata;
  • manometri e termometri a portata visiva dell’operatore.

-

 


 

-